TI TROVI: / Friulia e banche del territorio a sostegno delle piccole e micro imprese
03 DICEMBRE 2019

Friulia e banche del territorio a sostegno delle piccole e micro imprese

Udine – Friulia ha stipulato insieme alle banche del territorio - Banca Cividale, Mediocredito FVG e Cassa Centrale Banca - una convenzione pensata per supportare la crescita delle micro e piccole imprese del Friuli Venezia Giulia.

 In un contesto quale l’attuale caratterizzato da un rallentamento economico, Friulia, Banca di Cividale e le BCC regionali (sia quelle appartenenti al sistema Iccrea sia quelle del Gruppo CCB) hanno individuato un’innovativa forma di intervento per il rilancio delle micro e piccole imprese del Friuli Venezia Giulia – settore portante dell’economia regionale - e per l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali.

In particolare, mediante l’apporto di risorse finanziarie da parte di Friulia, le micro e piccole imprese regionali avranno la possibilità di ottenere finanziamenti, fino a 100 mila euro, da parte delle banche convenzionate a condizioni migliori rispetto a quelle normalmente praticate dal sistema bancario senza l’intervento della Finanziaria Regionale. Per questo strumento Friulia ha messo a disposizione 12 milioni di euro che unitamente alla provvista delle banche consentiranno l’erogazione di finanziamenti per circa 40 milioni di euro, che potrebbero dare risposta alle esigenze di oltre 400 aziende. Con questo strumento Friulia e le banche del territorio si candidano a rispondere ancora con più efficacia alle esigenze di crescita e di sviluppo delle meritevoli aziende regionali.

In base all’accordo, Friulia metterà a disposizione il 30% della provvista impiegata ai fini della concessione dei finanziamenti in conti correnti appositamente costituiti presso le banche interessate, creando un circuito virtuoso che coinvolge imprese, istituti bancari e la finanziaria regionale.  

Friulia ritiene che in regione ci sono molteplici iniziative industriali meritevoli che potrebbero beneficiare di questa convenzione, le aziende potranno dunque rivolgersi direttamente agli istituti bancari fino al 31 dicembre 2020 per richiedere l’accesso ai finanziamenti a valere sulla convenzione sottoscritta.

Alla firma dell’accordo è intervenuto pure il presidente della Giunta regionale del FVG Massimiliano Fedriga a sottolineare l’importanza che riveste l’operazione per l’economia locale, mentre la presidente di Friulia Federica Seganti l’ha definita “una scelta strategica che mira a sostenere lo sviluppo, l’innovazione e il consolidamento delle imprese del territorio”.

Il vicepresidente di Banca di Cividale Andrea Stedile nel sottoscrivere la convenzione ha dichiarato: “Da sempre la banca che rappresento si è posta come cinghia di trasmissione della politica economica regionale nei confronti di tutti i comparti produttivi (industria, artigianato, commercio, agricoltura e green economy) e questo accordo ne è un'ulteriore dimostrazione. A ciò si aggiunge l'offerta di una specifica assistenza creditizia e finanziaria rivolta alle singole imprese e ai professionisti che le seguono per l'ottimizzazione degli investimenti".

 



(da sx: Andrea Stedile, Massimiliano Fedriga, Federica Seganti e i rappresentanti di Iccrea e CCB)

 
Stampa la pagina
Twitter
Like Facebook
Google Plus