TI TROVI: / La Pro Gorizia riceve in dono un defibrillatore per i propri atleti
16 FEBBRAIO 2018

La Pro Gorizia riceve in dono un defibrillatore per i propri atleti

Apprezzato intervento della Banca Popolare di Cividale

Consegnata l’apparecchiatura al presidente Giulio Mosetti dalla presidente dell'istituto Michela Del Piero  

GORIZIA – La più prestigiosa associazione sportiva goriziana, l'Asd Pro Gorizia, ora si potrà avvalere di un nuovo defibrillatore,  un indispensabile strumento di prevenzione e pronto soccorso. Si tratta di un dispositivo in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore in maniera sicura, dal momento che è dotato di sensori per riconoscere eventuali sintomi di arresto cardiaco. L’apparecchiatura è stata donata al presidente del sodalizio sportivo Giulio Mosetti  dalla presidente della Banca Popolare di Cividale Michela Del Piero nel corso di un cordiale incontro avvenuto presso la sede centrale dell'istituto.

Nel ricevere in dono il dispositivo il dirigente sportivo  ha espresso vivo apprezzamento per l’impegno della Banca Popolare a fianco delle realtà territoriali ringraziando l’istituto di credito per la “continua sensibilità” che manifesta verso le comunità locali. La ProGorizia, fondata nel 1919 dalle fusione di tutte le associazioni sportive cittadine, è un importante riferimento per l'intero territorio isontino e si accinge a raggiungere il secolo di vita..

L’iniziativa si inserisce in un più vasto contesto che ha visto la Banca Popolare di Cividale consegnare una ventina di defibrillatori in due anni  a vari sodalizi locali e comuni del Friuli (Savogna, Tavagnacco, S. Giovanni al Natisone, Pavia di Udine, Gemona, Grimacco, Pulfero, Drenchia, Remanzacco, Prepotto, Povoletto, Attimis, San Pietro, Manzano e Campoformido). La formazione all’uso del defibrillatore ha coinvolto  decine di volontari iscritti all’apposito albo del 118. In particolare, il Comune di Cividale ha recentemente beneficiato del sostegno economico per svolgere il corso di formazione riservato al personale delle scuole comunali  frequentato da 30 volontari, tra insegnanti e personale Ata

L’acquisto dei defibrillatori è avvenuto con le risorse che tradizionalmente la banca riservava all’omaggistica natalizia destinate invece a  intraprendere questa iniziativa di alto valore etico e sociale, ha precisato la presidente Del Piero.

Nella foto il momento della consegna (l'avv. Giulio Mosetti e la dr.ssa Michela Del Piero)

 

 
Stampa la pagina
Twitter
Like Facebook
Google Plus