TI TROVI: / CiviBank entra nel gruppo dell’Energy Efficient Mortgages Pilot Scheme
19 FEBBRAIO 2020

CiviBank entra nel gruppo dell’Energy Efficient Mortgages Pilot Scheme

Bruxelles -La Energy Efficient Mortgages (EEM) Initiative ha annunciato ufficialmente che CiviBank si è unita all’Energy Efficient Mortgages Pilot Scheme. Ad oggi, 51 istituti di credito si sono impegnati a sperimentare l’applicazione delle linee guida finali sui mutui rivolti al miglioramento dell’efficienza energetica all’interno delle prorie linee di prodotto e di processo esistenti. A tali istituti di credito si aggiungono 33 organizzazioni di tutta l’Unione Europea e 14 istituzioni nazionali, europee e internazionali facenti parte dell’Advisory Council, che supporta la diffusione del Pilot Scheme nei mercati.

La EEM Initiative si prefigge di delineare un meccanismo di finanziamenti in grado di incentivare l‘utenza pubblica e privata a migliorare l’efficienza energetica degli edifici attraverso l’offerta di prodotti a condizioni finanziarie favorevoli per il contenimento dei consumi energetici degli immobili esistenti o l’acquisto di immobili ad alta efficienza.

Luca Bertalot, coordinatore dell’Energy Efficient Mortgages Initiative, ha commentato:

E’ un piacere accogliere CiviBank come nuovo componente dell’Energy Efficient Mortgages Initiative Pilot Scheme. La partecipazione di Civibank rinforza ulteriormente l’iniziativa in Italia e consolida il legame con le aspettative sia del territorio che dei suoi consumatori. Confidiamo nel ruolo che Civibank potrà avere nel supportare la distribuzione di mutui rivolti all’efficienza energetica nel mercato italiano. In Italia, l’Iniziativa conta già 13 banche operative e l’ABI ha recentemente attivato una Steering Committee per garantire il coordinamento delle politiche in materia”.

Marco Mosanghini, di Treasury and Funding di Civibank ha dichiarato:

«Questa iniziativa di Civibank è un ulteriore passo importante nell’attuazione della nostra strategia aziendale improntata alla responsabilità sociale e alla sostenibilità. La “mission” di Civibank è quella di essere un partner fondamentale dei consumatori e delle imprese del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, territori in cui opera con 64 filiali, da Trieste a Vicenza. Del resto, Civibank offre già ai propri clienti un’ampia gamma di soluzioni “verdi” come i depositi «Conto Green», i prestiti «Ecoprestito» rivolti a finanziare ristrutturazioni edilizie e i servizi offerti dalla controllata «Civiesco».

 

Dell’ingresso di CiviBank in questo importante gruppo di lavoro europeo si è parlato anche a margine del convegno Ambrosetti che ha visto intervenire nella sede centrale della banca friulana il prof. Enrico Giovannini sulle prospettive economiche dell’Italia e dell’Europa. Docente all’Università Tor Vergata di Roma, già ministro del Lavoro e presidente di Istat, Giovannini è pure il portavoce di Asvis (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile) e in tale veste ha dichiarato che “siamo di fronte all’urgenza di un cambiamento epocale perchè dobbiamo trasformare I sistemi produttivi in modo compatibile con l’ambiente. Sarà un’occasione straordinaria per crerare più investimenti, posti di lavoro e crescita economica”. La presidente di CiviBank, Michela Del Piero, aprendo I lavori del meeting Ambrosetti a cui hanno preso parte 80 tra imprenditori e manager, ha detto che “uno sviluppo sostenibile e ciò che soddisfa le esigenze dell’attuale gnerazione senza privare le future delle proprie aspettative. Responsabilità sociale di impresa vuol dire anche questo: oggi la competitività si gioca sulla sostenibilità. Per questo da oltre 15 anni la nostra banca è in prima linea sul fronte della green economy”.

      

 

 
Stampa la pagina
Twitter
Like Facebook
Google Plus