CiviBank pubblica la Dichiarazione non Finanziaria 2020

29/03/21

Generato un valore economico di 88 milioni di euro sul territorio

La Dichiarazione non Finanziaria rappresenta per CiviBank una modalità per massimizzare la trasparenza nella comunicazione verso i propri stakeholder e per rendicontare le proprie iniziative relative ai temi di sostenibilità. Questo report descrive nel dettaglio le attività sostenibili attuate e pianificate per il futuro, evidenziando obiettivi e valore generato dalle azioni della Banca per lo sviluppo economico, ambientale e sociale della comunità: per il 2020 il valore economico generato è stato di 88 milioni di euro.

Rispetto agli anni passati, questa edizione della DNF ha avuto un approfondimento in più sul ruolo sociale e di sostegno alla comunità giocato da CiviBank, dovuto all'emergenza pandemica. Nel 2020 CiviBank ha sostenuto le famiglie, le imprese e i fornitori locali sia con finanziamenti (+8,4% rispetto al 2019), sia con moratorie; ha inoltre effettuato donazioni per l’acquisto di apparecchiature e presidi medici e assicurato immutato supporto alle realtà locali che si impegnano per lo sviluppo sociale, culturale e sportivo della comunità. 

Per quanto riguarda le attività legate all'ambiente e al risparmio energetico, è continuato anche nel 2020 l'impegno nella diffusione di pratiche virtuose per il rispetto dell’ambiente, studiando e promuovendo soluzioni finanziarie finalizzate a supportare progetti e attività di sviluppo sostenibile. Ne sono esempi le linee di prodotti di finanziamento a tassi più favorevoli, specifici per gli investimenti di famiglie ed imprese per l’utilizzo delle energie rinnovabili e per il risparmio energetico, denominata Ecoprestito e le attività gestite tramite CiviESCo , la Energy Service Company di CiviBank.

Sul fronte del diritto allo studio e allo sviluppo sociale, CiviBank finanzia le “Borse di studio previdenziali” destinate ai Soci-studenti ed ai figli dei Soci particolarmente meritevoli.

Nel 2020 i consumi energetici totali di CiviBank sono complessivamente pari a circa 22.445 GJ, con una quota parte proveniente da fonti rinnovabili pari al 45%. L’istituto ha avviato un processo di efficientamento dei sistemi energetici delle filiali e degli uffici CiviBank, che continuerà nei prossimi anni. Sul fronte dei consumi diretti, la Banca si sta indirizzando verso l’utilizzo di vetture ibride per il proprio parco auto. Per incentivare la diffusione dell’utilizzo di automobili elettriche o ibride sul territorio regionale, CiviBank ha messo a disposizione della comunità una colonnina per la ricarica gratuita degli automezzi all’esterno della propria sede centrale.

Leggi la Dichiarazione non Finanziaria 2020 completa

La sostenibilità per CiviBank

 

Le ultime novità dal mondo CiviBank

Assemblea Soci 2021: i risultati e gli obiettivi per il futuro

15/04/21
Approvati il bilancio 2020 e l'evoluzione in SpA e Società Benefit
Leggi

Assemblea Soci 2021: risultati della convocazione ordinaria

14/04/21
Approvato il bilancio 2020, Stedile riconfermato nel CdA
Leggi

L'Assemblea Soci approva la trasformazione in SpA e Società Benefit

12/04/21
Con 94% di voti favorevoli, CiviBank incassa la fiducia dei Soci
Leggi
go to top