TI TROVI: / La Banca Popolare di Cividale a supporto dell’economia reale
04 OTTOBRE 2017

La Banca Popolare di Cividale a supporto dell’economia reale

In un convegno a Trieste se ne è parlato con il prof. Daveri e i vertici di Arca fondi

Presentata anche l’imbarcazione “Spirit of Portopiccolo” defeder della coppa Barcolana

 

TRIESTE – I Piani Individuali di Risaprmio (PIR) sono stati introdotti nell’ordinamento italiano con la Legge n. 232/2016 ed hanno la finalità di indirizzare il risparmio privato verso l’economia reale, ovvero le pmi. La normativa prevede che almeno il 70% degli investimenti devono essere rivolti ad imprese italiane, di cui il 30% devono essere piccole e medie imprese.

Dopo gli anni della finanza fine a se stessa, si impone un deciso ritorno al sostegno dell’economia reale per favorire soprattutto la crescita delle imprese operanti nel territorio italiano. Al 30 giungo la raccolta dei PIR superava i 5 miliardi di euro, un dato ancor più significativo se si tiene conto che i primi fondi PIR ‘reali’ sono stati resi sottoscrivibili solo a marzo del 2017. In questo contesto si stanno muovendo con solerzia Banca Popolare di Cividale e Arca Fondi che hanno promosso un convegno ad hoc al Savoia hotel di Trieste alla presenza di una folta platea di investitori del Nordest.

Nel suo intervento la presidente dell’istituto cividalese Michela Del Piero ha sostenuto che “i PIR rappresentano una grande opportunità per finanziare le nostre imprese oppotunamente selezionate sul territorio. Le società con piccola capitalizzazione stanno generando elevati rendimenti sia in Europa che in Giappone. In particolare le piccole aziende export oriented crescono ad un tasso più elevato rispetto alle grandi aziende ed hanno un correlazione positiva con i sintomi di ripresa economica che stiamo finalmente registrando”.

Nel corso del convegno a cui hanno preso parte i vertici di ARCA (l’ad Ugo Loser e il vice direttore generale Simone Bini Smaghi) è intervento il prof. Francesco Daveri dell’università Bocconi che ha tenuto una prolusione su “L’economia italiana tra Europa ed eccellenze imprenditoriali domestiche”. Al termine Furio Benussi  ha presentato il sailing team del maxi yacht ‘Spirit of Portopiccolo’ defeder della coppa Barcolana di cui sia Arca che Civibank sono sponsor. In particolare, l’imbarcazione è stata messa a disposizione dei fratelli Benussi grazie ad una straordinaria operazione di leasing realizzata dalla stessa Popolare di Cividale sempre nell’ottica di sostegno alle imprese locali e al territorio. La super barca resterà infatti nelle acque di Trieste e sarà disponibile per operazioni di charter in occasione di grandi regate veliche.

 
Stampa la pagina
Twitter
Like Facebook
Google Plus