TI TROVI: / La Banca Popolare di Cividale si consolida a Pordenone
19 FEBBRAIO 2018

La Banca Popolare di Cividale si consolida a Pordenone

Dopo 14 anni di presenza in città l’agenzia2 è stata trasferita in via Galilei

La filiale sarà inaugurata venerdì 23 febbraio alle 18.15

Come saranno le agenzie bancarie del futuro? Civibank ha bandito un concorso di idee

 

PORDENONE – Dopo 14 anni dalla sua apertura con le insegne di Nordest Banca, l’agenzia bancaria di Largo S. Giovanni, nel frattempo passata sotto il controllo della Banca Popolare di Cividale operante con due filiali a Pordenone (l’altra in corso Garibaldi dal 1999), è stata trasferita in via Galilei 17 .

Resa più funzionale e moderna per le accresciute esigenze della numerosa clientela cittadina, la filiale è ospitata in un locale di 400 metri quadrati di superficie, dotata di tunnel solari, per portare più illuminazione all’interno, e  di una self area riservata.  Un impianto elettrico all’avanguardia con illuminazione a led, una rinnovata pavimentazione in gres porcellanato, spazi interni confortevoli e delimitati da vetrate che danno un senso di sobrietà ed efficienza insieme e, all’esterno, un ampio parcheggio: queste le caratteristiche salienti della agenzia bancaria spiccatamente improntata alla consulenza. L’inaugurazione da parte della presidente della Banca Polare di Cividale Michela Del Piero è programmata per venerdì 23 febbraio alle 18.15 alla presenza di autorità cittadine e dei rappresentanti della categorie economiche e professionali.

Il rinnovo immobiliare di questa agenzia si colloca in un più ampio contesto di ristrutturazioni o trasferimenti di filiali della ‘Cividale’ che è partito dall’Isontino per poi passare dalla provincia di Udine fino alla Destra Tagliamento, il tutto per rendere più adeguata ai nuovi tempi la rete commerciale della banca.

Gli sviluppi e i radicali cambiamenti che interessano il settore creditizio implicano  inedite scelte per le banche. Come sarà la futura agenzia bancaria? Il quesito se l’è posto proprio la Banca Popolare di Cividale che, compiuti da poco i 130 anni dalla sua fondazione, ha bandito un concorso di idee tra gli studenti di architettura delle università di Trieste e di Udine. Gli elaborati sono già pervenuti alla sede centrale dell’Istituto friulano e il 26 febbraio una giuria formata dai vertici della Popolare, da docenti universitari dei due atenei e da esperti della stessa banca stabilirà la graduatoria di valutazione. Al vincitore del concorso verrà assegnata una borsa di studio. Gli elaborati saranno successivamente esposti in una mostra presso i locali della sede cividalese dell’Istituto.

 
Stampa la pagina
Twitter
Like Facebook
Google Plus