TI TROVI: / Banca Popolare di Cividale e Regione FVG: nuova convenzione per il Fondo di rotazione in Agricoltura
26 GENNAIO 2018

Banca Popolare di Cividale e Regione FVG: nuova convenzione per il Fondo di rotazione in Agricoltura

L’istituto cividalese leader nel credito agrario a livello regionale

CIVIDALE – La Banca Popolare di Cividale siglerà domani mattina (26 gennaio) con la Regione Friuli VG  la nuova convenzione per l’operatività del Fondo di rotazione in agricoltura (Lr 80/82). I nuovi interventi agevolati prevedono finanziamenti, in alcuni casi integralmente a tasso zero, riguardanti investimenti da parte delle imprese agricole di produzione primaria e di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

La novità consiste nel fatto che le risorse a disposizione per tali investimenti deriveranno, oltre che da fondi regionali, anche da contributi finanziari concessi dalla UE attraverso il FEASR all’Autorità di Gestione del PSR Fvg. In sintesi, saranno previsti finanziamenti agevolati con durata fino a 20 anni per investimenti a copertura del 100% (Iva compresa) della spesa ammessa più l’eventuale capitale circolante strettamente necessario.

Sarà possibile accedere a una quota di provvista del FONDO PSR a tasso zero dal 50 al 100% del costo dell’iniziativa finanziata. La modalità di presentazione e gestione delle relative domande di finanziamento da parte delle imprese sarà estremamente semplificata e veloce poiché avverrà direttamente in banca.

Il primo plafond stanziato all’uopo ammonta a 20 milioni di euro.

L’istituto di credito cividalese, leader nel credito agrario in regione,  ha predisposto la rete commerciale alla piena operatività della convenzione che rappresenta un ulteriore strumento di sviluppo per le imprese del territorio. Con lo stesso Fondo di rotazione, nel 2017, la Popolare di Cividale ha sviluppato finanziamenti alle aziende del settore per oltre 10 milioni di euro. Gli interventi hanno riguardato nuovi investimenti strutturali, acquisto macchine e attrezzature agricole, magazzino vini e rafforzamento della struttura finanziaria dell’impresa.

 
Stampa la pagina
Twitter
Like Facebook
Google Plus