FRIE CiviBank, finanziamento da 1,5 milioni a BIC Incubatori FVG

25/01/22

Investimento per potenziare l'incubatore di start up a Trieste

 

Potenziarne uno per potenziarne cento: è questa, fondamentalmente, la logica dell’investimento deciso da BIC Incubatori FVG per innovare la struttura triestina. Un progetto reso possibile grazie a un finanziamento FRIE da 1,5 milioni di euro intermediato da CiviBank, che si conferma nuovamente la banca più attiva sul territorio regionale per finanziamenti agevolati FRIE e Fondo Sviluppo.



Il progetto prevede il potenziamento digitale della struttura, con la posa della fibra ottica e la creazione di una sala dati avanzata, oltre a una ristrutturazione delle sale. Tutte migliorie che andranno a vantaggio delle start up insediate - o che si insedieranno in futuro - nell’incubatore, che potenzia ulteriormente i servizi già messi a disposizione: locali, servizi IT e utenze, ma soprattutto formazione e conoscenze.

BIC infatti accelera la crescita e il lancio delle startup grazie alle 2 società finanziarie presenti, alla stretta collaborazione con i poli scientifici locali (Università degli Studi di Trieste, SISSA, Area Science Park, Sincrotrone…) e alla partecipazione ai programmi regionali di incubazione e sviluppo (per esempio l’OIS - Open Innovation System). Le iniziative per startup spaziano tra tutti i settori, dal medico-scientifico al turistico e culturale.



Il BIC è supportato in questa operazione da CiviBank. Il finanziamento conferma l’impegno dell’istituto a favore delle imprese che vogliono innovare e crescere in Regione: nel 2021 CiviBank ha deliberato 48 finanziamenti di questa natura tra FRIE e Fondo Sviluppo, per un totale di 100 milioni di euro. Si tratta di quasi il 50% di tutte le operazioni fatte in Regione attraverso questi fondi.

CiviBank infatti ha migliorato i propri risultati rispetto al 2020 in questo settore, confermandosi anche per il 2021 capofila nel finanziamento agevolato con contributi regionali e come il primo istituto per numero di pratiche e volumi deliberati. 
Per quanto riguarda il FRIE, l’istituto cividalese ha deliberato 27 operazioni per un totale di 89.339 milioni di finanziamenti. Si tratta del 47% delle operazioni totali, dati che migliorano il risultato già importante del 2020 (25 operazioni di finanziamento per un totale di 65 milioni, il 33% del totale).

 

 

Bic Incubatori FVG: l'acceleratore di startup di Trieste

 



 

BIC è un incubatore certificato che offre alle startup un luogo dove localizzare le idee-impresa per la prova d’avvio, verificare la validità della propria proposta o prodotto e dove far crescere management e struttura imprenditoriale. Attivo dal 1989, è membro certificato di EBN – European Business Innovation Centres Network, e ha accompagnato oltre 260 società nel loro percorso di crescita e sviluppo.

L'incubatore triestino offre dei vantaggi molto interessanti aperti a tutti, sia nuove startup che spin off aziendali di imprenditori già avviati:

 

  • presenza nell’incubatore di due società finanziarie, una dedicata a sostenere le iniziative del settore della salute nella fase dell’early stage, la seconda in quella subito successiva, ai rapporti con primarie società di crowdfunding.
  • stretta collaborazione con il mondo scientifico locale e, in particolare, con l’Università degli Studi di Trieste, la SISSA, l’Area Science Park, il Sincrotrone, l’O.G.S., e gli altri enti e laboratori di ricerca presenti sul territorio.
  • attraverso accordi e joint venture con istituzioni quali l’EBN -Innovation Network che raccoglie oltre 150 incubatori europei certificati e la Tech Italia Lab London (la community che riunisce gli italiani che lavorano nei settori tecnologici a Londra, e che conta oggi oltre 2000 membri).
  • al programma regionale OIS - Open Innovation System grazie al quale BIC può sostenere le imprese regionali attraverso assistenza tecnica sulle tematiche tecnologiche, di mercato, gestionali e finanziarie.
  • al programma regionale per progetti di accelerazione e incubazione e preincubazione di imprese culturali, creative e turistiche che permette a BIC di fornire servizi di supporto allo sviluppo imprenditoriale anche a questo settore economico.
  • alla disponibilità di locali atti ad ospitare l’attività produttiva dotati di utenze, internet, telefono voip  e aree comuni, quali sale riunioni, sala conferenza, mensa, bar, parcheggi e alla contemporanea erogazione dei servizi di reception, ricevimento merci, uso di fotocopiatrici, wireless ecc..

 

Vuoi sapere di più sul FRIE e sui finanziamenti agevolati per la tua impresa o startup? Contattaci per saperne di più!

Chiedi info

 

 

Le ultime novità dal mondo CiviBank

CiviBank è tra le 200 aziende più sostenibili d'Italia

23/05/22
È inclusa nella lista Leader della Sostenibilità 2022 del Sole 24 Ore
Leggi

26/05 | Finanza e investimenti sostenibili: esperienze e prospettive

13/05/22
Come influiscono gli investimenti ESG sulle imprese?
Leggi

Governance, leadership e reti: le sfide per i Comuni del FVG

09/05/22
CiviBank alla Summer School per Amministratori locali 2022
Leggi
go to top