TI TROVI: / Maltempo nella Marca Trevigiana:prestiti agevolati alle aziende agricole dalla Banca Popolare di Cividale
27 GIUGNO 2017

Maltempo nella Marca Trevigiana:prestiti agevolati alle aziende agricole dalla Banca Popolare di Cividale

Il grave danno alle colture agricole e viticole provocato dall’ondata di maltempo (temporali e grandine) che domenica 25 giugno è notevole ed esteso in buona parte della Marca Trevigiana tanto che si stima avrà gravi ricadute sui raccolti e sulla vendemmia 2017 con inevitabili conseguenze economiche per le aziende produttrici.

Come già avvenuto in passato in caso di eventi calamitosi, la Banca Popolare di Cividale, istituto leader nel credito agrario, ha inteso intervenire con tempestività a favore delle aziende colpite con un finanziamento a tasso agevolato della durata di 12 mesi finalizzato al sostegno finanziario delle aziende stesse. L’importo finanziabile è stato quantificato forfettariamente in 10 mila euro per ettaro coltivato a vigneto e in 2.000 euro per ettaro per seminativi, fino ad un importo massimo di 100 mila euro. La somma potrà essere ottenuta nella forma tecnica della cambiale agraria con rimborso in un’unica soluzione alla scadenza del prestito, mentre il tasso praticato è dell’1,50% fisso.

Particolarmente semplificata è anche la documentazione richiesta dalla banca per agevolare il più possibile l’acceso al credito. L’operazione è attivabile presso tutte le filiali della Popolare di Cividale della provincia di Treviso.

Inoltre, lo stesso Istituto di credito friulano mette a disposizione il finanziamento ‘Ecoprestito’ per i lavori di riparazione e ristrutturazione delle abitazioni private e dei condomini. Nel primo caso il finanziamento copre il 100% della spesa, per i complessi condominiali fino a 250 mila euro. Tali finanziamenti, oltre alle condizioni di favore praticate, sono legati all’ecobonus che prevede consistenti detrazioni fiscali (fino al 65%).

I provvedimenti rappresentano il rinnovato impegno della Banca Popolare di Cividale nei confronti del territorio in cui opera verso il quale, anche in passato, è intervenuta efficacemente e prontamente durante tutti i casi di emergenza che si sono verificati. 

Se si presenteranno ulteriori esigenze da parte dei comparti produttivi la Banca valuterà eventuali altri interventi finanziari di sostegno.

 
Stampa la pagina
Twitter
Like Facebook
Google Plus